GDPR

Quas.i 100 mila ricorsi dall’entrata in vigore del GDPR

28 Gennaio 2019

Quas.i 100 mila ricorsi dall’entrata in vigore del GDPR

Nei giorni scorsi, i quotidiani hanno riportato la notizia che da quando il #GPDR è entrato in vigore, sono stati presentati oltre 95 mila ricorsi da parte di associazioni e privati cittadini a tutela dei propri dati personali.

Se andiamo ad analizzare il dettaglio, si tratta di oltre 12 mila segnalazioni al mese, un numero enorme che ha messo a dura prova le varie autorità nazionali e che nella maggior parte dei casi ha generato indagini e qualche sanzione.

Sono i primi effetti del Regolamento?
Si, siamo diventati più consapevoli dell’importanza della tutela dei nostri diritti anche se fino ad ora non abbiamo minimamente toccato la parte più importante, quella relativa ai dati particolari.

La maggior parte delle segnalazioni riguarda presunte attività irregolari su videosorveglianza e marketing, ma i nostri dati soprattutto quelli particolari, sono dappertutto e sono molto meno protetti di quanto immaginiamo.

Lo scandalo Cambridge Analytica, ha evidenziato come attraverso l’aggregazione di alcune semplici informazioni sia possibile arrivare nel profondo delle nostre vite senza rendercene minimamente conto e le cose, purtroppo per noi, sono destinate a peggiorare.

Proteggere i nostri dati è un diritto, imparare a farlo è un nostro dovere!

NumquamQuiescere

MyDataProtection