Cyber Security Data Protection

Cosa succederebbe se il tuo sito web avesse un cervello?

11 Febbraio 2019

Cosa succederebbe se il tuo sito web avesse un cervello?

Immagina se il tuo sito web o la tua app potessero vedere esattamente cosa fanno i tuoi clienti in tempo reale e perché lo fanno, non sarebbe fantastico?

Ok, niente panico, la soluzione esiste e questo è il claim di Glassbox, un tool di analisi di terze parti utilizzato da piattaforme come Expedia e Hotels.com, che in questi giorni sta avendo un pò di problemi con le rigorose policy di Apple.

La politica adottata dall’App Store è molto semplice: il consenso dell’utente all’uso dei propri dati deve essere esplicito.

Secondo un’analisi fatta da TechCrunch, il tool Glassbox è in grado di registrare ogni mossa degli utenti ed inviarla ai propri clienti per migliorare la loro offerta, ma non c’è alcuna garanzia che non siano monitorati anche dati non necessari come ad esempio le carte di credito.

Glassbox sostiene di non spiare gli utenti, ma di migliorare la loro esperienza e su questo non ho alcun dubbio, nel mentre ho prenotato l’albergo per il mio prossimo viaggio di lavoro ed ho raddoppiato il numero di email che intasano la mia inbox!